La storia

di Dolce Bontà

Tutto ebbe inizio nel 1977, quando la giovane
Marisa, casalinga con la passione per la
cucina, chiese a suo marito Antonio, un
intraprendente portalettere, di portare i taralli
che aveva preparato per la merenda dei suoi
bambini nel forno a legna del paese.

Un giorno, durante uno di questi trasferimenti
tra casa e forno a legna, il Sig.Antonio portò
con se all’ufficio postale una cesta di caldi e
fumanti tarallini appena sfornati. Il fragrante
profumino e l’intenso sapore conquistarono
subito il palato dei suoi colleghi che

prontamente gli chiesero se sua moglie potesse
prepararne anche per loro.
Così dalla piccola produzione per due o tre
conoscenti oggi si producono 80 quintali
giornalieri!